Frittelle di zucca profumate all’arancio

Lo so…Halloween è passato e io vi propongo queste frittelline a base di zucca?

Sì, lo faccio ora perchè comunque la zucca appartiene all’autunno e da quest’anno l’autunno mi piace, mi piace un sacco… non lo so il perchè, ho sempre detestato i suoi colori, quelli che tutti mi dipingevano come fossero caratterizzanti un dipinto dalle mille sfumature, un quadro ancora più intenso se creato osservando il nostro Carso, acceso di sommaco infuocato… che però a me, sino ad un anno fa, ha sempre messo una tristezza infinita.

Quest’anno ne sento non solo il fascino e la poesia, ma il calore, il tepore della mia famiglia, di quella alla quale ho anelato per anni, che ho fortissimamente voluto, ma che ho sentita distante per un periodo per me troppo lungo, che mi ha forse concesso un grande spazio ristretto, ossimoro che suona strano, ma che aderisce perfettamente alla realtà.

Mi sono persa, inguaiata nei miei affanni, nelle mie angosce irrisolte, mentre tutti mi aspettavano con amore e infinita pazienza, standomi accanto senza chiedere, lasciandomi perdere se non era la giornata giusta… poi ho visto un bimbo che cresceva, che correva troppo in fretta e dentro di me ho sentito un vuoto, ho cercato di stringere tra le mie braccia ciò che rimane ancora della sua pochissima infanzia,  cercando di donare tutto il mio tempo a questo bel biondino che ha chiesto una festicciola di Halloween come ai tempi della scuola materna, ma che poi ha lasciato immacolata la merenda per correre in giro per il quartiere con gli amici, suonando a tutti i campanelli per ragranellare qualche dolcetto, in perfetta armonia con i suoi undici anni e la sua fame di scoprire il mondo da solo…

E’ dolce il mio bimbo, che ritorna arrabbiato dalla scuola e si affanna sui libri, maltrattandomi quando non ce la fa, ma che subito dopo mi chiama e mi dice: “Mamminaaa…abbraccino…..” e io mi sciolgo sempre di più….

Sono una mamma strana io, cresciuta con lui, imbranata e immatura, ancora mi chiedo com’è che sono riuscita a metterlo al mondo e, soprattutto, a crescerlo tanto bene, educato e di sani principi, umorale come me, ma tanto tenero.

Al mio bimbo piacciono i dolcetti e adora le frittelline, poi fatica a giocare a basket perchè ha il pancino rotondo, ma ogni tanto qualche merenda coccolosa fa bene al cuore e il pancino può perdonarmela…. ecco le frittelline che ho preparato al mio cucciolo!

Ho tagliato a cubetti 500 gr. di polpa di zucca e l’ho cotta al vapore per quindici minuti, in maniera tale da schiacciarla agevolmente con i rebbi di una forchetta, poi ho versato la polpa ottenuta nel mixer, insieme a 300 gr. di farina e 10 cucchiaiate di zucchero (sì, misurato a cucchiaiate, così ho potuto assaggiare trovando il giusto equilibrio con il sapore della zucca),  un pizzico di sale,  due cucchiaiate di scorzetta di arancia che avevo essiccato e tritato l’inverno scorso e che a breve posterò, ma andrà benissimo la scorza grattugiata di un’arancia fresca, un pizzico di lievito per dolci o bicarbonato di sodio e fate andare le pale sino ad ottenere un impasto semifluido ed appiccicoso.

Nel frattempo avrete riscaldato a sufficienza una padella piena d’olio in cui versare l’impasto a cucchiate: in pochi minuti le frittelline saranno pronte! Potete spolverizzarle con dello zucchero a velo o mangiarvele così, comunque sia sono squisite e molto particolari!

Immagine

Annunci

4 pensieri su “Frittelle di zucca profumate all’arancio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: