Frittelle di mele profumate alla cannella… velocissime!!!

2013-02-05 20.10.31

Stasera sono rientrata tardi e stanchissima, per giunta dopo aver ritirato la pagella di mio figlio, quindi un po’ di coccole servivano proprio, anche se non avevo la più pallida idea di cosa mettere in pentola per la cena…troppo stanca, troppo tesa, troppo tutto!!!

In casa perà c’erano anche troppe mele, sinceramente nemmeno troppo in simmetria con i miei gusti… detesto le renette e adoro le stark, quindi… perchè non fare le frittelle facendo fuori un po’ di mele e risolvendo la cena coccolosa?

Innanzitutto ho preparato la pastella, con 3oo gr. di farina, 400 ml. di latte, un pizzico di sale, 40 gr. di zucchero, un po’ di vanillina e 4 uova, mescolando bene con la frusta affinchè non si formino dei grumi e, solo alla fine, ho versato una generosa spolverata di cannella in polvere.

Nel frattempo ho levato il torsolo alle mele con l’apposito attrezzo, le ho sbucciate (salvando le bucce, ma poi vi spiego) e poi le ho affettate ottenendo degli anellini di circa mezzo centimetro di spessore; le fette di mele sono state ripassate prima nello zucchero semolato e successivamente nella pastella, per poi tuffarle nell’olio bollente: in pochi istanti si gonfiano e diventano di un bel colore dorato!

Le ho appoggiate sulla carta da cucina e spolverizzate con zucchero a velo vanigliato (ricicilato dai pandori)… tutto qua, una cena a bassissimo costo e splendida!!!

2013-02-05 20.10.222013-02-05 20.10.11

E ora… che ci si fa con le bucce ed, eventualmente, pure con i torsoli? Io le bucce le essico sul termosifone e poi le utilizzo per ottenere un ottimo infuso drenante e diuretico, ma se vogliamo utilizzare anche i torsoli è sufficiente elimare il picciolo e i semi, per poi mettere bucce e torsoli in un tegame insieme a succo di limone, zucchero di canna, cannella e zenzero, pochi minuti di cottura, una frullata di minipimer…et voilà, una deliziosa mousse pronta!

Buon appetito belle signore!!!

Riepilogo degli ingredienti:

300 gr. di farina

400 ml, di latte

40 gr. di zucchero

4 uova

1 pizzico di sale

vanillina

cannella

zucchero semolato e zucchero a velo

olio di girasole per friggere

mele a volontà

Un paio di scatti della mia città…

483418_4371735137527_917207765_n600911_4371727817344_1293387707_n

Vi lascio con una delle più belle scene mai viste a teatro… da mozzare il fiato! Il dolore espresso nel canto di Grizabella, protagonista del musical “Cats”, capolavoro di Andrew Lloyd Webber, lo stesso autore de “Il fantasma dell’opera”, che amo alla follia; il brano,  mio avviso, è uno dei più belli mai scritti e la voce di Elaine Paige riesce ad arrivare diretta al cuore di chi l’ascolta… ho provato i brividi mentre le note salivano e sembrava venisse giù il teatro… un’emozione unica! Il brano è stato scritto da Trevor Nunn, ispirato dalla poesia “Rapsodia su una notte di vento”, e accompagna il momento finale dell’opera, quando Grizabella,  un tempo affascinante gattina che, dopo aver abbandonato il gruppo si è ritrovata sola, abbandonata e in miseria, si rivolge ai compagni di un tempo chiedendo di essere perdonata e riammessa fra loro; sarà Old Deuteronomy, l’anziano capo dei Jellicle Cats, a concedere proprio a lei il privilegio di salire la scala che la porterà all’Heaviside Layer, paradiso degli stessi… bellissima allegoria del grande valore dell’umiltà e del perdono.

Annunci

12 pensieri su “Frittelle di mele profumate alla cannella… velocissime!!!

    • Edvigeeeee…vieni qui che ti tiro le orecchie!!!! Non hai mai visto “Cats”??? Io lo vidi a teatro con mio figlio piccolo e fu indimenticabile! Ora il mio sogno più grande è di poter vedere “Il fantasma dell’opera”, ne sono innamorata da sempre!
      Ah…gli scatti riprendono il nostro bellissimo centro storico… ho un legame affettivo con quelle strade!
      Lo sai che le frittelle erano leggerissime? Non sembrava nemmeno un dolcetto fritto…
      Un bacio!

      Mi piace

  1. Ciao Tatiana, passo poco per i miei blog preferiti, non sto attraversando un buon momento e in questi casi preferisco isolarmi, comunque metterei fuori volentieri il capino per assaggire un frittella di mele, con la cannella poi mi tornerebbe anche il sorriso. Buon fine settimana col cuore 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: