Alle donne che reggono il mondo!

2013-03-08 15.37.31

Mio marito mi fa sentire ogni giorno una regina…

Belle signore che passate quotidianamente a trovarmi… questo è un profumato dono virtuale a tutte voi!

Io sono una persona che abitualmente rifugge da tutte quelle che sono le feste “comuni”, commerciali, private spesso del loro significato più profondo e, come tale, ho detestato sempre anche l’8 marzo: innanzitutto perchè oggi anno lo trascorro con la febbre (e già il fatto che quest’anno me la sia cavata nonostante marito e figlio febbricitanti è un sicuro successo) e perchè spesso vedo gruppi di donne che festeggiano tale ricorrenza nella maniera peggiore, cioè uscendo in gruppo per comportarsi da “uomini” nel senso dispregiativo del termine…talora mi sono trovata coinvolta in delle volgarità che me l’hanno fatta odiare per lungo tempo…

Però mai come oggi mi rendo conto che la nostra capacità di reinventarci la vita sta mandando avanti una società allo sfascio, che l’economia ancora regge grazie a noi che ogni giorno sappiamo rimetterci in gioco: forza belle donne che ce la facciamo a migliorarlo un po’ questo mondo che per troppo tempo è stato rovinato da certi maschi che ancora non hanno capito che essere maschi non significa essere uomini.

Gli uomini più intelligenti ed affascinanti che ho conosciuto sono proprio coloro i quali mi hanno detto: “Riconosco la superiorità femminile e mi inchino perchè da voi imparo ogni giorno a vivere”.  Siete dei grandi, parola di donna!

Siamo così dolcemente complicate

sempre più emozionate, delicate, ma potrai trovarci ancora qui

nelle sere tempestose portaci delle rose,

nuove cose e ti diremo ancora un altro sì

è difficile spiegare certe giornate amare

lascia stare, ci potrai trovare qui

con le nostre notti bianche, ma non saremo stanche

neanche quando ti diremo un altro sì.

“Quello che le donne non dicono” – Fiorella Mannoia

Annunci

11 pensieri su “Alle donne che reggono il mondo!

  1. Grazie cara il profumo della mimosa lo adoro.
    Si come business e il resto concordo però come ho scritto bisogna ricordarlo come “ricorrenza ad un fatto tragico da cui è nato tutto” e quindi non è una festa ed io un piccolo pensiero a tutte quelle che hanno combatutto lo faccio. Agli uomini che ci riconosco tanto di cappello e ammetterlo è una vittoria perchè ci rendiamo conto che abbiamo bisogno gli uni dagli altri alla …pari.
    Ciaoo buona giornata e curati. Bacioni

    Mi piace

    • Ciao Edvige, pienamente d’accordo con te perchè è il significato che va ricordato ed è proprio per lo svilimento che ne spesso ne deriva che rifuggo da tali ricorrenze… meglio fare le cose bene o non farle affatto!
      Ah… e non mi curo… quest’anno (per ora) me la sono cavata…ahahah!!! Sono talmente rompiscatole che nemmeno i virus mi vogliono…

      Mi piace

  2. carissima Tatiana, ho appena letto il tuo bellissimo messaggio.. grazie di cuore.. Collega^_^
    Bellissimo il post che condivido in ogni parola e la canzone.. tra quelle che mi commuovono sempre, anche alla millesima volta.
    Grazie Tatiana
    Auguri anche a Te, che sei una Donna proprio Speciale.
    Vaty

    Mi piace

    • Grazie Vaty, non sai quanto mi sia piaciuto leggere quanto hai voluto condividere della tua vita, perchè sei una di quelle persone che sono “nate” da sole, con coraggio, intelligenza e determinazione.
      Mi sono avvicinata al tuo blog per caso, seguendo la maestria delle foto e la delicatezza del layout, per trovarmi dinanzi, parola dopo parola, ad una vita bellissima, per molti versi simile alle tempeste che talora ho attraversato, sempre dignitosamente e stringendo i denti, rifiutando di scoraggiarmi e credendo in me stessa, anche quando tutto sembrava dimostrami il contrario!
      Un abbraccio forte e… buona vita! 🙂

      Mi piace

  3. Quello che le donne non dicono…una canzone splendida!
    Non amo l’8 marzo ma mi piace se serve a riflettere e a discutere sulla condizione femminile. Condivido ogni pensiero espresso nel tuo post.
    Ciao,
    Marirò

    Mi piace

    • Ciao Marirò, penso che mai come in questo periodo sia una ricorrenza “di attualità” perchè, nonostante la condizione femminile sia migliorata e, almeno sul mio territorio, sia in assoluta parità con quella maschile anche a livello professionale, la prepotenza, figlia dell’ignoranza, di alcuni “maschi” che ancora non hanno capito cosa significhi essere uomini si palesa nelle peggiori maniere, soprattutto nei confronti delle donne che li hanno amati.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: