Nulla viene per caso….

2013-09-24 15.33.56

Me lo dicevi che nulla viene per caso, non ci credevo e pensavo fosse il tuo modo per guarirmi il cuore da una delusione profonda, me lo ripetevi che nulla viene per caso, ma c’è chi è entrato nella mia vita per aiutarmi a superare degli ostacoli insormontabili, chi c’è uscito perchè anche da questo dolore ho imparato qualcosa, nulla viene per caso perchè da ogni esperienza ho imparato ad amare di più, nulla viene per caso perchè ho ricevuto sempre e solo amore, anche da chi mi ha solo sfiorata ed è andato avanti per la sua strada…

E’ vero che nulla viene per caso perchè è dal caos che nascono l’ordine, la voglia di migliorare la realtà, la soddisfazione di se stessi… veramente nulla viene per caso perchè da ogni esperienza negativa nascono la riflessione  e la conoscenza, nulla viene per caso perchè ciascuno di noi ha il grande dono di potersi rimettere in discussione e di essere felice…

Ho capito che nulla viene per caso perchè il mio passaggio ha insegnato ad amare la vita a chi aveva perso la fiducia, ho capito che nulla viene per caso perchè non sono mai stata dimenticata, ho capito che nulla viene per caso perchè io non ho mai dimenticato, perchè questi sono gli insegnamenti che ne ho saputo trarre…

Avevi ragione, nulla avviene per caso, nemmeno il male perchè impari ad apprezzare il bene e più male ricevi più provi gioia nell’amare l’onestà, la schiettezza, la gentilezza… e sai che il bene ritorna indietro se ne hai donato a piene mani, perchè la gentilezza non costa nulla eppure troppo spesso si perde per la strada dell’egoismo…

Dolce amica, nulla viene per caso, nemmeno tu sei venuta per caso, il destino ci ha legate in un modo che mai mi sarei aspettata… ed è a te che dedico questo momento magico con il profumo dei suoi brownies…

2013-09-24 15.34.14

Brownies alle nocciole

Ingredienti:

2 uova intere

170 g. di zucchero

150 ml. di olio di girasole

30 g. di cioccolato amaro grattugiato

un pizzico di sale

un cucchiaino di lievito per dolci

aroma vaniglia a piacere

100 g. di nocciole tritate

Procedimento:

Io ho inserito tutti gli ingredienti nel mixer, esattamente nell’ordine in cui li ho elencati, facendo attenzione che lo zucchero e le uova, una volta unite, incorporino aria formando un composto spumoso, quindi vanno sbattute con cura e a lungo; tutto il resto lo si aggiunge un po’ alla volta, senza grandi cure e con molta praticità…. oltretutto le nocciole vano tritate senza essere spellate, affinchè mantengano tutto il loro sapore e il loro aspetto rustico.

Il composto va versato in una pirofila oleata e messa nel forno caldo a 180°C. per circa 25 minuti: poco e semplice lavoro per un’esplosione di sapori con il quale festeggio finalmente l’acquisto del forno nuovo, regalo dei miei genitori per il tredicesimo anno di vita in comune con mio marito.

2013-09-24 15.34.19

DBCFCB9E800D96256F2947FD8B40B721

Annunci

26 pensieri su “Nulla viene per caso….

    • Ho imparato che di guai me ne piovono addosso tutti i giorni,quindi tanto vale cercare di viverli al meglio cercando di trarne qualche insegnamento e vivendone al meglio le conseguenze, altrimenti finisco con l’essere infelice senza motivo. Che senso ha arrabbiarsi? Cambia qualcosa? No, serve solo a stare peggio e a perdersi ciò che di bello la vita offre, quindi lascio perdere e continuo a sorridere….
      Un bacio cara Consu! 🙂

      Mi piace

  1. Io l’ho sempre detto niente nasce per caso ma se non si guarda bene sfugge….buoni i brownies però con il mio forno ventilato provato tante volte o troppo asciutti o poco insomma non sono mai riusciti il massimo. Ho provato con 15-20-25-30 e non è mai andato bene. Conclusione…me li compro della Bhalsen incartati uno ad uno che non si asciughino, mangio 1 alla settimana e quando finiti tutti 6 prima di un anno non riprendo troppo dolci…
    Buona serata cara.

    Mi piace

    • Cara Ed, io li ho fatti proprio con il forno ventilato… erano “scrocchiolosi” all’esterno e morbidi all’interno: con questo forno sono ancora alla fase dell’apprendistato, ma per ora i risultati sono ottimi!
      Un abbraccio!
      PS: ogni qualvolta qualcosa non va come vorrei andasse mi fermo e rifletto… 🙂

      Mi piace

  2. … hai ragione amica mia nulla viene per caso. Il destino ha voluto che ci incontrassimo per condividere le nostre passioni… grazie destino!!!.. e che buoni i brownies peccato sono troppo lontana altrimenti passavo a trovarti.
    Un abbraccio con sorriso
    Marghe

    Mi piace

  3. Pensavo all’inizio parlassi con un uomo e invece… scopro che ti sei rivolta ad una donna, ad un’amica e allora mi sono emozionata ancora di più. Perchè sono molto “sensibile” al legame tra donne. Ci ho sofferto tanto. Ci soffro ancora, purtroppo. Forse non imparerò mai. Ma hai ragione, nulla avviene per caso. Anche una delusione, o una rottura, o un addio. Certo non è facile da accettare ma… pian piano… la nostra forza siamo noi. E per fortuna ci sono anche tante persone che ci vogliono bene e non scappano… ed è a loro che dobbiamo regalare pensieri, affetto e tanti dolcetti… 🙂

    Mi piace

    • Dolcissima Francesca, io di amiche donne non ne ho mai avute, mi sono sempre rapportata meglio con gli uomini, più semplici e diretti, schietti e sinceri (e poi quando mentono te ne accorgi con facilità… 🙂 ), ma lei è particolare, c’è stato un feeling immediato non appena ci siamo incontrate in un’aula di università: io dovevo sostenere l’esame di diritto penale e lei vi stava assistendo, valutando se riprendere gli studi interrotti molti anni fa o meno… lei ha parecchi anni più di me, ma mi dispiaceva che si buttasse giù e rinunciasse ad un passo dalla laurea e quindi la spronai, la aiutai, la incoraggiai in tutti i modi… e lì nacque un rapporto stupendo, che venne poi cementato da altri avvenimenti che nel frattempo coinvolsero ambedue… so che se mi fa arrabbiare posso dirle in faccia tutto ciò che penso, che lei non se la prende e che ci pensa, con umiltà e determinazione nel far prevalere, una volta ancora, il nostro bellissimo rapporto!
      Un abbraccio! 🙂

      Mi piace

  4. È come “pieghiamo” il caso alla nostra crescita personale che fa tutta la differenza del mondo. In fondo noi possiamo solo complicare o semplificare la nostra vita…e vedo che tu hai già scelto la strada giusta, anche con questi splendidi brownies 😉 un abbraccio!

    Mi piace

    • Sono vissuta con due genitori splendidi che però, se ce n’era l’occasione, la vita me la complicavano parecchio… e alla fine mi sono sposata l’uomo più gioioso e privo di problemi che potessi incontrare! Se il mondo cade lui si scansa un po’… e qualcosa da lui ho imparato, no? E’ la strada più semplice per la felicità….
      Un abbraccio a te! 🙂

      Mi piace

  5. Nulla mai viene per caso. In ogni cosa c’è una ragione, anche quando non la sappiamo vedere. Anche quando non la sappiamo accettare.

    Forse la strada per la felicità è più semplice di quel che crediamo.
    Un abbraccio e grazie per le tue riflessioni condivise.
    🙂

    Mi piace

    • Ciao Michela, io oramai sono arrivata a questa conclusione perchè per lunghi anni ho lottato contro i mulini a vento, opponendo resistenza al dolore… poi mi sono resa conto che è meglio lasciarsi scivolare addosso tutto ciò che non è in nostro potere combattere, il che non significa accettare supinamente tutto, anzi, io sono una combattente nata, ma sprecare energie nell’inutile solo per starci male proprio no…
      Tanto vale trarne profitto ed apprezzarne gli insegnamenti!
      Buona giornata. 🙂

      Mi piace

  6. Tatiana le tue parole sono sempre poesia! Io che pensavo le avessi dedicate ad un uomo ed invece…

    L’amicizia tra donne non è cosa semplice…ne ho conosciute diverse che si sono mostrate interessate a me ed alla mia vita e alla prima occasione mi hanno sparlato alle spalle…sarà per questo che negli anni ho costruito una sorta di corrazza e prediligo l’amicizia maschile.

    Io sono fatalista di natura…e pienamente convinta che nulla venga per caso! E le cose più belle sono quelle che non ti aspetti, come lo è stato nel tuo caso l’incontro nell’aula dell’università con Lei.

    La ricetta mi attira un bel po’…confesso di non aver mai fatto i brownies perché scoraggiata da quegli etti di cioccolata e burro che contengono …però forse per il blog posso fare un’eccezione e decidermi a provarli.

    Un abbraccio
    A presto
    Silvia

    Mi piace

    • Cara Silvia,
      questa è “quasi” l’unica amica donna che ho e c’ho messo quel “quasi” perchè l’altra è davvero troppo lontana e la condivisione di istanti ed emozioni è pressochè impossibile, ma si tratta di un rapporto bellissimo ed appagante, probabilmente perchè scaturente da un mix di esperienze che ci hanno accomunato anno dopo anno, dalle angosce universitarie ai problemi familiari… ci vediamo molto poco, ma un saluti quotidiano per mail o per sms non manca mai e quando ci troviamo davanti ad un aperitivo parliamo fitto fitto e ridiamo a crepapelle! Ed è bellissimo.
      Falli questi brownies, di cioccolato ce n’è pochissimo e sono privi di burro….
      Un bacio!

      Mi piace

    • Grazie Viviana, spesso sono un fiume di parole in piena, ma quando inizio a scrivere non mi fermo più… anche nello scrivere seguo l’istinto e ne approfitto per far chiarezza in me stessa, per riflettere al meglio su ciò che mi accade, anche qui “nulla viene per caso”….
      Un abbraccio! 🙂

      Mi piace

  7. Anch’io credo che nulla avviene per caso e che le le vite delle persone sono collegate con un filo invisibile che acquista senso quando noi lo sentiamo dentro il cuore… ^_^
    Grazie per il post cara concittadina.
    Devo proprio provare questi Brownies, gli ingredienti sono totalmente di mio gusto.
    Bacioni e buona serata

    Mi piace

    • Ciao Saray… é proprio vero ciò che dici a proposito del filo invisibile che collega molte vite… è proprio da uno di questi fili lasciati sospesi che è nata questa riflessione… non so a cosa mi porterà, se recupererò l’altro capo del filo, ma per ora va bene così.
      Sei davvero una mia concittadina? E allora qualche giorno questi brownies ce li gustiamo insieme?
      Ciao, Tatiana 🙂

      Mi piace

  8. Tatiana, condivido il tuo pensiero. Posso aggiungere che ho imparato a non riporre aspettative ma accogliere gli eventi per cio che sono e non ipotecare il futuro degli altri in improbabili amicizie ma, lasciare spazio al pensiero positivo e propositivo che può essere terreno fertile per legami duraturi. e tutto questo non avviene per caso 🙂
    Come dici, cogliere l’aspetto migliore e apprezzare quello che ognuno di noi può e vuole offrire.
    grazie per la tua riflessione che insieme alla ricetta lasciano il “segno” del tuo passaggio.
    buon autunno
    Sally

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: