Crostata alla zucca per l’estate della Barcolana

2013-10-08 15.03.44

Giornata di Barcolana… un sole immenso e caldissimo dopo l’inverno di ieri… la corsa in cantina a ricercare le ballerine primaverili per uscire a godere dell’ultimo sprazzo d’estate… una passeggiata bellissima con la famiglia, da casa sino alle rive per godersi la festa, a regata conclusa, per gironzolare tra le bancarelle, per fotografare delle barche meravigliose, per fare degli scatti veloci al mare, ai gabbiani, al tramonto, alla gioia di una città in festa.

Non ho mai amato la Barcolana, come non ho mai amato tante cose che ultimamente sto rivalutando, ma questa Barcolana è speciale, ben diversa da quella di pochi anni fa, che mi riporta a ricordi dolorosi… è stata una Barcolana in famiglia, di ciambelle e birra, seduti sul molo a sgranocchiare allegramente mentre il sole scemava all’orizzonte lasciando una scia rossastra sulla superficie del mare, mentre il mio piccolo chiacchierava ininterrottamente, mentre facevo tanti progetti per il futuro…

Peccato aver ricevuto una telefonata da chi consideravo una persona gentile, peccato aver avuto la prova tangibile di essermi sbagliata, talora ci si rimane male, dovrei disinteressarmene, ma non ci riesco… io sono una che ci rimane male…

Peccato aver avuto un altro scontro con mio marito a causa delle consuete ingerenze esterne, peccato non essere mai lasciati in pace da chi non vuoi nella tua vita, da chi ti ha portato solo dolore…

Siamo rincasati litigando, discutendo come non mai perchè io sono una polemica, una che non lascia perdere, una che per far trionfare una questione di principio rompe le scatole a tutti… perchè lui è troppo buono e si fa manipolare da tutti, scontentando anche me pur di non discutere!

Non mi restava che consolarmi con un dolcetto autunnale, buttato lì alla buona, un po’ per caso, senza nemmeno rispettare le dosi perchè ero troppo incavolata e mi dovevo sfogare rimestando qualcosa: ne è uscita una crostata che sembra banale, ma che banale non è e della quale provo a dare almeno un minimo di dosi.

Ingredienti:

per la pasta frolla all’olio leggere qui

preparare poi una crema pasticcera con:

2 tuorli

500 ml. di latte

50 g. di farina

150 g. di zucchero

1 pizzico di sale

1 pizzico di vaniglia

io poi ho aggiunto della cannella per stemperare il sapore dolce della zucca, che ho aggiunto frullata (dopo averla passata al forno una ventina di minuti per poterla lavorare meglio) e letteralmente ad occhio… non mettetene troppa altrimenti finisce con il prevalere sulla delicatezza della crema!

Ne è uscito un dolce carino, delicato e per niente stucchevole, perfetto per qualsiasi momento della giornata e per addolcire l’umore dopo una sfuriata!

IMG-20131014-WA00002013-10-13 16.32.182013-10-13 18.07.052013-10-13 16.32.242013-10-13 18.04.32

DBCFCB9E800D96256F2947FD8B40B721

Annunci

18 pensieri su “Crostata alla zucca per l’estate della Barcolana

  1. Cara Tatiana, ne abbiamo un po’ tutti di giornate così, che da un nulla diventano sfuriate, ma un dolce per rasserenare gli animi e consumare l’adrenalina in eccesso mi sembra un ottimo consiglio. Bisognerebbe poter tagliar fuori tutte le persone inutili e negative…almeno un pomeriggio ogni tanto. Un abbraccio e buona giornata

    Mi piace

  2. Carissima, non vale mai la pena discutere con la propria metà ma, dopo la buriana spiegare con calma il proprio punto di vista. So cosa vuol dire interferenze esterne e telefonate poco gentili, le secondo un orecchio dentro e l’altro fuori cosi la vita mi ha insegnato di fare, il primo invece – di quel tipo ne ho avute tante – sembra che lasciassi correre ma al momento opportuno si accorgevano che non era cosi. Bisogna attendere, calmarsi e poi ripartire con calma e credimi tutti rimangono spiazzati. Da buon scorpione non mi lascio montare e quindi conoscendomi m’impongo la calma e credimi serve….non ti viene l’ulcera ma solo la gastrite…..ahahaha una battuta.
    Belle foto, dolce ottimo e…un abbraccio e buona giornata.

    Mi piace

    • Ciao Ed, io purtroppo sono impulsiva… mi arrabbio di rado, ce ne vuole per turbare la mia calma zen, ma quando mi irrito parto per la tangente e mi imbestialisco, così finisce che non mi tiene più nessuno e che non taccio perchè se inizio le tiro fuori tutte….
      Un bacio cara!

      Mi piace

  3. Zucca e cannella sono, subito dopo il cioccolato, i migliori ingredienti consolatori… Bellissima crostata e bellissime foto. Dell’altra metà del cielo stavolta non parliamo. 😉 Gnam gnam. Buona giornata, cara!!!

    Mi piace

  4. Passare di qua significa per me aumentare la nostalgia della mia città, del mio mare. Sono daccordo con stravagaria che ha tagliato fuori me, in quanto persona inutile e negativa ma.. per qualcuno sono ancora positiva… per fortuna. Buona giornata e buona la torta…

    Mi piace

    • Ciao Libera, quando vieni a trovarci che ci godiamo un po’ del nostro mare?
      Tu negativa? Ma proprio no, sei di una dolcezza rara, basta sentire la tua voce, inoltre sai quanto ti ammiri per le tue capacità culinarie e per la tua grandissima inventiva, così come ammiro Stravagaria per la sua manualità e il suo saper cogliere le più piccole sfumature dei bellissimi libri che periodicamente ci consiglia!
      Talora vi sono solo delle differenze caratteriali che portano a dei fraintendimenti e che allontanano inutilmente…
      Un abbraccio fortissimo! 🙂

      Mi piace

  5. @stravagaria, successi? Non ne sono a conoscenza anzi, mi sto ritirando sempre più a vita privata e Perla, per fortuna mi rimane accanto, almeno una no? Se mi abbandonasse anche lei, per me sarebbe la fine.

    Mi piace

  6. ci sono giorni che ……. uno strillo lo vorrei fare anche io con la speranza di rimettere tutto al proprio posto; per fortuna ci sono tanti giorni, tutti diversi, così come i dolci c’è ne per tutte le occasioni.
    meno male !! 🙂
    buona settimana
    Sally

    Mi piace

  7. Ciao Tatiana! Che meraviglia Trieste…ci sono stata due settimana fa per la prima volta e me ne sono innamorata, peccato non aver visto la Barcolana, ma ci tornerò! Per il resto…capita purtroppo che dall’esterno arrivino input che fanno sballare le persone che amiamo e l’armonia…forse ci si dovrebbe mettere più in equilibrio per stare in piedi in queste situazioni? Non so…però di certo sono cose difficili!
    Un abbraccio!

    Mi piace

    • Ciao Berry, mi fa piacere ti sia piaciuta la mia città, soprattutto perchè per decenni è vissuta nell’ombra di un nord-est scomodo e decentrato, punto solo di passaggio per i turisti diretti in Croazia… destino immeritato perchè è una città davvero bella, specie se vista dal di fuori e con gli occhi del turista, non abituato a vederla ogni giorno. Tornaci se ne hai l’opportunità, mi farebbe piacere….
      Hai ragione, sono cose difficili, perchè ci si trova tra l’incudine e il martello, perchè non si può agire come mia abitudine, che depenno sempre gli elementi deleteri, perchè qui ci sono di mezzo dei rapporti familiari che potrebbero venir destabilizzati… devo prenderla con la giusta filosofia, tanto alla fine i veri valori e la verità vengono sempre a galla!
      Un bacione! 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: