Sembrava solo una carota

IMG_0252

Da circa un anno non solo sto sostenendo una lotta senza pari con la bilancia, ma sono arrivata a trascorrere le ultime settimane con lo stomaco a pezzi e un’irritabilità da isteria, finchè ho avuto un’illuminazione: è tutta colpa del frumento! E l’ho tolto, reintrodotto, ritolto…ed era lui, solo lui il responsabile del mio nervosismo (e io che incolpavo l’ufficio….), quindi sono iniziati gli esperimenti per stare meglio, senza annoiarmi, senza vivere di banali insalate… e senza trovarmi sempre a lavorare tanto per ottenere l’insalata sfiziosa, raffinata e pretenziosa, senza ottenere per forza il rustico artificiale, senza affettare, tritare, lavare, centrifugare e perdere un’ora solo per una terrina di verdura.

Ho aperto il frigorifero e c’erano due bellissime carote, di quelle arancione vivo, freschissime, dolci e croccanti, quindi le ho lavate e le ho messe a pezzettoni nel boccale del Bimby (ma basta un robot qualsiasi, non mi stancherò mai di precisarlo), ho aggiunto l’olio, il prezzemolo, lo sciroppo di balsamico, il sale e il pepe e ho tritato tutto per 30 secondi a vel.4; è una non-ricetta, ma la propongo a  tutte voi che rincorrete la prova costume senza spendere follie in alimenti esotici e a prezzo d’oro, senza lavorare troppo, ma senza cadere nella banalità.

Il dolce croccante della carota, il profumo unico del balsamico, la dolcezza del prezzemolo appena colto e…. io ci ho messo qualche filetto di alice sott’olio, un concentrato di carattere, di personalità, un tocco un più che non mi ha fatto rimpiangere la mancanza del carboidrato, che mi ha evitato un altro mal di stomaco senza perdere il gusto di mangiare… e dire che sembrava solo una carota!

Ho trascorso la serata acciambellata sul divano, da sola (che bello ogni tanto), senza marito, nè figlio, nè cani… con la ciotola di carote guardando “Paris-Manhattan”, delizia estetica e romantica, mai banale come le mie carote, dai toni espressivi e personali come la mia insalata… provate e, se amate la verdura, non ve ne pentirete!

IMG_0249

Ingredienti:

2 carote medie

un ciuffo di prezzemolo fresco

due cucchiai di olio evo

2 cucchiaini di sciroppo di balsamico

sale e pepe q.b.

4-5 alici sotto’olio (facoltativo)

DBCFCB9E800D96256F2947FD8B40B721

Dopo tanto tempo ritorno con un po’ di musica… a quest’ora della sera, in totale solitudine, ci sta proprio bene!

Annunci

38 pensieri su “Sembrava solo una carota

  1. Esiste, tu lo saprai, pasta di riso, soja e alti che non è frumento. Comunque penso avrai controllato l’intolleranza. Le carote hanno molto zuccher quindi io non potrei mangiarle al massimo mezza ogni tanto. Stesso dicasi per piselli, patate ed i carboidrati usuali stessi.
    I sono anche in dieta, non uso le verdure fresche a crudo non vanno per e e quindi cotte a vapore broccoli, zucchine e anche spinaci piccoli. Di crudo rucola, mataviliz e radicchio ma quello grande se verde altrimenti il rosso.
    Forza dai che ce la fai e per renderla piacevole tante spezie sopra tutto lo zenzero. bacioni e buona domenica delle Palme.

    Mi piace

    • Ciao Ed, lo so che le alternative esistono, ma non mi sono ancora organizzata e stasera proprio non mi andava di spignattare…c’era un film bellissimo che mi chiamava e il poterlo vedere senza che nessuno mi chiamasse in continuazione era un’occasione più unica che rara! Quindi ho sperimentato una cosa semplicissima che mi ha lasciata sorpresa e, ti dirò, la tua idea dello zenzero è davvero da provare! Bravissima!

      Mi piace

    • Altrochè…. sai che non pensavo venissero così buone? Insomma, la carota è sempre una carota e io non so mai come utilizzarle se non grattugiate o al vapore, ma nel frigorifero non c’era molto altro e avevo lo stomaco a pezzi: ho provato ed erano talmente gradevoli che ne ho preparato subito un’altra porzione e visto che siamo in molte a lamentarci della ciccia…perchè non postarle pur nella loro semplicità?

      Mi piace

  2. Questo è il contorno preferito di mio marito, di solito ci aggiungo anche un pezzetto di aglio fresco.. ma la prossima volta aggiungerò indubbiamente anche le acciughe… che regalano un sapore deciso al piatto, arricchendolo sicuramente di gusto;) Perfetto per la prova costuma visto che le carote poi sono anche ricce di melanina 🙂
    buona domenica:*

    Mi piace

    • E allora non mi resta che provare anche con l’aglio che mi piace parecchio e ho la fortuna di digerire bene…
      Io vivrei di verdure e le mangio come pasto unico, magari arricchite con qualche proteina, ma indubbiamente è un contorno carino e veloce!
      Buona settimana! 🙂

      Mi piace

  3. Cara Tatiana, come ti capisco!
    Il mio problema non è tanto il peso (anche se due-tre chiletti li vorrei buttare giù entro giugno) quanto la pancia gonfia che mi sta rendendo impossibile la vita. Parto da casa senza pancia e durante la mattinata a scuola lievita, non posso indossare i jeans perché a metà mattina mi stringerebbero, così uso solo leggins e maglie ampie perché altrimenti la pancia si nota subito. 😦
    Ho notato che questo problema, che ho praticamente tutto l’anno ma non in forma così violenta e insistente, si acuisce in autunno e primavera, sicché penso sia una questione di cambio di stagione. Anch’io vorrei eliminare il frumento, anche se ho fatto tutti i test delle intolleranze e sono negativi. Più che il frumento in sé, però, credo sia una questione di lievito, anche se mangio poco pane in verità. Comunque è un disagio notevole.

    Ciao, cara. Ti auguro una felice domenica. 🙂

    Mi piace

    • Per anni ho avuto il tuo stesso problema e tuttora, quando ho la giornata di rientro pomeridiano, vivo in leggins come te! Per il resto i jeans li porto, ma devono essere larghissimi, altrimenti sono dolori….
      L’unica intolleranza “fissa” che ho è quella al latte, ma periodicamente il mio fisico reagisce così a stress e stanchezza: quattro anni fa fu il turno della carne, la eliminai e in tre mesi persi nove chili, ora è la volta del frumento…vorrà dire che per qualche mese mi tengo calma e poi tornerò a posto (però se nel frattempo perdo un po’ di chili faccio festa)!
      Un bacio e buona settimana! 🙂

      Mi piace

  4. La tua fantasia ti aiuterà ad alimentati con allegria e gusto anche senza glutine, ne sono certa!
    Ottimo l’impiego di 2 carote, come vedi dimostri quello che ho appena detto ^_*
    Buona serata cara ❤

    Mi piace

    • Il glutine non mi dà problemi, è il frumento, ma comunque tolgo tutto e non sbaglio: e vai di riso e verdure! Almeno perdo qualche chilo…. basta sperimentare un po’! Poi condivido così siamo tutte pronte per il bikini…. 🙂
      Ti abbraccio forte! ❤

      Mi piace

  5. io è una vita che combatto con la bilancia… poii son diventata diabetica ed ho cominciato a combattere con la bilancia e con una serie infinita di altre cose…
    la lotta continua, sotto mentite spoglie ma continua.
    bisogna trovare la forza di sorridere e non farsi prendere nè dallo socnforto nè dall’ isteria… ma io son brava a lasciarmi andare a tutte e due nell’ arco di 5 minuti eh, cosa credi?
    le tue carote sono innocue, quindi… bravissima!!!!!
    : )

    Mi piace

    • Io ero sempre secca come una lisca di pesce, poi c’è stata la gravidanza e il fisico è andato in tilt: ne è seguita una marea di esami dai quali non è emerso nulla, ma il mio metabolismo è lento come una lumaca e, oltretutto, il lavoro sedentario che svolgo non aiuta…. ma ce la farò…prima o poi deve scendere, no? E anch’io cedo, eccome se cedo, ma poi torno sulla retta via e mi dico che a forza di mangiare correttamente l’ago della bilancia deve obbedire… ci volesse una vita!
      Un bacio cara Serena! ❤

      Mi piace

  6. A casa mia le carote vanno a ruba! Anche la piccola pulce ogni tanto be mangia una per merenda (???)
    Sai che abbronzatura che ci viene questa estate mangiando quella ciotolina!!! Per me ricetta approvata al 100%

    Notte

    Mi piace

    • Verissimo, sapessi l’anno scorso che ho divorato foglie di carota (in realtà ho seminato carote ottenendo solo foglie) tutta l’estate… ero nerissima (anche se, ad essere onesta, lo divento sempre e senza scottarmi), però forse più del solito… e sono anche buone!
      Le carote le adoro e anche la mia pulce ne divora a quintali!
      Un bacio!

      Mi piace

  7. Ottima ricetta la tua. Io anche perdo molto tempo per le insalate.
    Uso il balsamico per le carote che sminuzzo alla julienne.
    Con le acciughe devo provare, ho letto che saziano e tolgono la fame.
    Buona Pasqua cara..tantissimi auguri di serenità e pace. ^_^ Bacioni

    Mi piace

    • Le acciughe danno proprio soddisfazione perchè sono saporitissime e bastano un paio di filetti per conferire un tocco di personalità a qualsiasi piatto… ricordano il sapore di mare se ti hai voglia di un gusto estivo e sei a corto di pesce, ma conferiscono anche una sfumatura diversa e “non pesciosa” a piatti altrimenti insipidi.
      Un bacio e buona Pasqua anche a te!

      Mi piace

  8. Buona l’idea dell’acciughina nell’insalata, la voglio provare anch’io. 😉
    Ti auguro una serena Pasqua cara Tatiana, si può tinteggiare casa con tanta gioia sai? Viene un buon lavoro e si sta in pace con l’anima. 🙂
    Un abbraccio grande
    Affy

    Mi piace

    • In questi giorni sto vedendo la casa rinascere dalle sue ceneri, proprio come l’araba fenice, e ti assicuro che ce n’era davvero bisogno dopo anni di trascuratezza! Avevo davvero voglia di rinnovare e di rinfrescare un po’ l’atmosfera, anche se ho lavorato solo con materiale vintage (un po’ per mancanza di fondi, ma anche per il gusto di ricreare), però il risultato mi sta davvero soddisfacendo! 🙂
      Un bacio!

      Mi piace

  9. Non amo le alici/acciughe/sarde&C. ma un filettino di tonno/sgombro,assieme alle carote ci starebbe d’incanto. D’altronde il saper far di necessità virtù è una straordinaria magia ❤ Buona Pasqua, la mia, quest'anno sarà da dimenticare…

    Mi piace

    • Sono d’accordo con te sul filetto di sgombro (il tonno non lo amo molto) e rammento ancora i filetti pronti che trovavo in Normandia: già marinati e stupendi con le verdure… anzi, mi hai dato delle splendide idee per le prossime vacanze estive, quando c’è voglia di cibi freschi e in camper non ha voglia nè tempo di cucinare troppo….
      Un abbraccio e buona Pasqua a te…o almeno ci provo perchè io per le feste predefinite non ci sono proprio portata…ma questo lo sai! ❤

      Mi piace

  10. Una coppetta, un bel film, la casa vuota… ah, quanto adoro questi momenti! E’ bello avere intorno la famiglia ma diciamolo, le parentesi per noi sono cosi preziose! Soprattutto se siamo state nervose o preoccupate, come immagino tu in questo periodo, quando non capivi cosa ti facesse stare male… credo che la migliore alleata per le intolleranze sia la fantasia, perchè esistono tantissimi cibi e tutto sta a trovare il modo di combinarli e sfruttarli al meglio, senza sentire troppo il peso della privazione e del cambiamento alimentare un po’ improvviso… tifo per te e per tutte le insalate sfiziose che farai… non saranno mai banali se a prepararle è una mente non banale… 🙂
    ps: procede bene la tinteggiatura?

    Mi piace

  11. Verissimo Francesca, ci sono quei momenti di pace assoluta in cui ci sei solo tuo e il tuo respiro e va bene così perchè, almeno per quanto mi riguarda, talora ne ho veramente bisogno per ricaricarmi: fermarmi e guardarmi un bel film senza nessuno che mi interrompa di continuo oppure leggere un libro senza nessuno che mi chiami in continuazione.
    Poter camminare in silenzio per la casa, già in pigiama, calzettoni finlandesi, ancora con i capelli umidi e profumati di shampoo, con un bel maglione morbido addosso… questa è la pace, la serenità, quella che mi permette di combattere tutte le intolleranze da stress che periodicamente mi perseguitano, perchè alla fine tutto nasce dal troppo che si pretende da me e che io mi ostino a dare mentre dovrei ogni tanto chiudere il mondo fuori dalla porta.
    La tinteggiatura procede bene, ma andrebbe molto meglio se ritinteggiassi la stanza intera: il colore nel tempo cambia, ma finchè non ho dei risultati concreti contro le macchie di muffa non posso tentare l’impresa definitiva…..
    Un bacio e un abbraccio!

    Mi piace

  12. Ciao Tat, un salutino, sai che ti invidio? Anch’io, quando abitavo a Trieste sistemavo tutto da sola, andavo in cità vecia a prendere da Aldo ciò che mi piaceva e me lo sistemavo, peccato che con i vari spostamenti sia andato tutto perduto ma, dal momento che in linea d’aria tu abiti a poche centinaia di metri dalla mia vecchia casa, fa conto che ti stia aiutando. Un basin ❤

    Mi piace

    • Ciao Libera, in effetti in questo periodo sto poco sul blog e poco in cucina, ma la casa ne sta benificiando non poco: mi sono imposta il vintage sia per una questione di necessario risparmio sia per il gusto di dar libero sfogo alla fantasia! Non so dove sia Aldo o magari conosco il posto, ma non ne identifico il nome, però ammetto che non riesco a passare mai per la cità vecia: ultimamente ho risolto tutto grazie ai traslochi dei colleghi, al mitico Subito.it e ravanando nella mia cantina… lo sai che non pensavo di trovare tanti tesori tra il ciarpame?
      Un baseto!!! ❤

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: