La mia crostata di mele in un giorno di pioggia

20140131_151018

Piove ticchettando sulle foglie e dal terrazzo ne sento il profumo,

il cielo plumbeo è tinto di mille colori che si fondono dal grigio perla al violetto,

apro la finestra e una folata gelida mi investe sino alle ossa con la sua carica di umidità,

pochi passanti con galosce e ombrelli colorati passano facendo scick-sciack nelle pozzanghere,

ci sono raffiche di vento impietoso che piegano le fronde, ma gli alberi giocano e ridono,

guardo il bosco e stento a riconoscere la piccola foresta che mi illumina gli occhi a primavera

e che le sere d’estate mi regala un po’ di refrigerio,

alzo gli occhi dove ogni sera d’estate al tramonto c’è lo stesso gabbiano che grida allo stormo,

ma ora c’è solo tanta, tantissima acqua che scende…

sono appena rincasata, bagnata come un pulcino, sono acciambellata al caldo con le mie canine,

posso non pensare a nulla, posso mettermi in cucina e riscaldare il gelo con una crostata di mele

come le altre, che però alla fine come le altre non è. E’ la mia crostata di mele.

20140131_150953

Ingredienti per la frolla:

la scorza (solo parte esterna) di un’arancia grossa (che io non ho grattugiato, ma frullato insieme allo zucchero non perdendo così nemmeno una goccia di olio essenziale)

80 g. di zucchero

300 g. di farina

1 uovo medio

1 tuorlo

130 g. di burro

1 cucchiaino di lievito per dolci

1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Ovviamente, come per qualsiasi frolla, l’impasto va lavorato velocemente per non “bruciare” il burro, ma se (come la sottoscritta) non volete sporcare la cucina usate la planetaria oppure, se avete il Bimby, amalgamate tutto per 20 sec. a vel. 5; mentre procedete alla preparazione della farcitura approfittatene per raffreddare il panetto nel frigorifero.

Ingredienti per la farcitura:

3 mele pelate e tagliate a spicchi

120 g. di zucchero

50 g. di burro

1 uovo medio

50 g. di farina

100 g. di latte

30 g. di pinoli

20140131_150941

Per la preparazione della crema ho usato il Bimby ponendo tutti gli ingredienti nel boccale (tranne le mele e i pinoli) e mescolando per 1 min. a 40° e a vel.5, altrimenti usate un pentolino e mescolate finchè il tutto non si amalgama bene: la crema risulterà comunque molto liquida in quanto dovrà solo essere versata sulla frolla stesa sulla quale avremo disposto gli spicchi di mela a raggiera; solo da ultimo faremo cadere a pioggia i pinoli.

Infornate a 180° per 40 minuti a forno ventilato: avrete un dolce semplice, profumato, con la dolcezza della crema, la burrosità della frolla, l’acidulo della mela e la croccantezza del pinolo tostato… ottima oltre ogni più rosea aspettativa!

20140131_151026

DBCFCB9E800D96256F2947FD8B40B721

Annunci

15 pensieri su “La mia crostata di mele in un giorno di pioggia

  1. Hai visto abbiamo scelto la giornata giusta. Buona la crostata ma io da brava bastian contrario dividerei la fetta…..pasta frolla a una parte e mele dall’altra,. La pastafrolla per marito il companatico per me ehehehehehe e che ci vuoi fare ormai chi mi cambia….nessuno !!!!!
    Sai il famoso tiramisu…..per me solo crema – biscotti, savoiardi, ecc. NO quando lo prendo io mangio la crema e indovina chi mangia il resto…………..
    Speriamo che oggi non piova sono al Rossetti con Riccardo III – Gassman. Un bacione carissimo e mi ripeto, felice di averti conosciuta. Buona fine settimana.

    Mi piace

    • Tu mangia quello che preferisci che tanto qui non si butta nulla…. e buona visione, dev’essere stato uno spettacolo bellissimo! Però di andarci da sola non mi andrebbe proprio, quindi risparmio qualche soldino e mi godo la (rarissima) calma della famiglia…
      Un abbraccio!

      Mi piace

      • PS. Io sono anni che ho l’abbonamento prima si andava con colleghi d’ufficio e uno di loro andava a prenotare per tutti poi è arrivato il posto fisso e ci vado al venerdi solo prosa e da sola non ho problemi anzi…non vado mai al cinema o altroe quindi l’unico lusso che mi permetto visto anche che al venerdi l’uomo e con il ragazzi di una volta dei tempi di scuola…..Ciaooo cara bacione e buona fine settimana.

        Mi piace

  2. Ciao Tatiana, la tua ricetta cade proprio “a fagiolo”, grazie! Stavo appunto pensando di preparare un dolce di mele da portare domani…la tua crostata dev’essere deliziosa..
    Buon fine settimana!!

    Mi piace

  3. Cara Tati, le tue parole sono come poesia e riesci a far apparire una brutta giornata di pioggia come una musica incantevole e piacevole…questa torta poi completa il quadro 😀 Ma quanto sarà buona??? Me la sto gustando con gli occhi ^_^
    Buon we cara ❤
    la zia Consu

    Mi piace

    • Consu cara, a me la vita piace anche sotto la pioggia perchè voglio essere felice: oggi lo sono, moltissimo, poichè ho parlato mezzora al telefono con un’amica e ho sentito tante belle notizie! Sono piccole cose, soddisfazioni personali, ma io sono contenta!
      E per festeggiare… ci sto provando con i cornetti!
      Un baciotto! 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: